Mamma o non mamma?
Si smammi chi può!

Questa è una cosa a cui penso da tempo ormai, ma poi avevo deciso di smammarmela, perché sono troppo stufa! E così nel mentre sono usciti un po’ di articoli al riguardo, tipo questo di Silvana, molto bello: Madri contro madri. Io ne ho le scatole piene. Brava, anche io!

Allora io ogni tanto me lo chiedo perché non lo so come era ai tempi di mia mamma o delle mie nonne, il mio pensiero è che avessero questioni ben più pratiche da disbrigare, comunque mi riprometto di chiederglielo, a tavolino proprio!

Fatto sta che, oggi come oggi, proliferano numerose scuole di pensiero che a tratti assumono la portata di movimenti para-politico-militari. Ebbene sì: la mamma ai tempi del 2.0 se la piglia con le altre mamme, e di brutto pure! Ecco, a me certe volte, più che a un dialogo costruttivo tra persone acculturate e pseudo-informate, sembra di assistere alle peggio tribune politiche della terza seconda serata.

Io vorrei fare solo un’opera di catalogazione, che credo sia già sufficiente a rendere l’idea… Non oso nemmeno addentrarmi in una brevissima descrizione sintetica simpatica, perché lo so che anche così sto rischiando il linciaggio sulla pubblica piazza o la morte mediatica per lapidazione verbale. Ad ogni modo, poi fatemi sapere se mi sono dimenticata qualcuno nè…

Allora lo scenario politico è più o meno il seguente:

il movimento delle mamme pro-tetta
il movimento delle mamme pro-biberon
il movimento delle mamme vorrei la tetta ma non posso
il movimento delle mamme fatevi le tette vostre che io mi faccio le tette mie
il movimento delle mamme fatevi i biberon vostri che io mi faccio i biberon miei
il partito delle mamme Montessori
il partito delle mamme anti-Montessori
il partito delle mamme non ho ancora mica capito chi è ’sta Montessori
il partito delle mamme fatevi i Montessori vostri che io mi faccio i Montessori miei
lo schieramento delle mamme canguro
lo schieramento delle mamme alto contatto (che poi forse sono la stessa cosa delle mamme canguro, ma non ho ancora capito)
lo schieramento delle mamme “sö de dos” (che non so come si scrive, ma su di dosso suona meglio in dialetto)
la frangia armata delle mamme indipendentiste
la frangia armata delle mamme co-sleeping
le mamme delinquenti che abbandonano i figli al nido
le mamme organizzate ma imperfette
le mamme trendy
le mamme funky
le mamme rinco
le mamme che gli piace leggere tanti libri ai bambini
le mamme che non gli piace leggere i libri ai bambini
le mamme che scrivono le favole per i bambini
le mamme che sono rimaste fregate dal Favoloso mondo di Amelìe (ma non lo sanno)
le mamme che ci piace la birra
le mamme astemie
le mamme che escono la sera
le mamme che non escono
le mamme pro-gay
le mamme anti-gay
le mamme vegane
le mamme onnivore
la pasta madre
le mamme che cucinano
le mamme che non cucinano
le mamme slow-food
le mamme fast-food
le mamme che lavorano
le mamme che non lavorano
le mamme vorrei ma non posso
le mamme omeopatiche
le mamme tachipirina
la corrente delle mamme non vaccinate i vostri figli
la corrente delle mamme vaccinate i vostri figli
la corrente delle mamme non lo so
la corrente delle mamme un po’ e un po’
le mamme con i tacchi
le mamme con lo smalto
le mamme senza
le mamme green
le mamme bio
le mamme inquinanti
le mamme ironiche
le mamme serie
le mamme mono
le mamme bis
le mamme multi(tasking)
le mamme che partoriscono in casa
le mamme che partoriscono all’ospedale
le mamme che vorrebbero decidere
le mamme che non gliene frega un cazzo
le mamme che ci credono di brutto
le mamme che fanno le alternative
le mamme al parco giochi
le mamme che non sopportano il parco giochi
il mucchio selvaggio delle mamme blogger
la nicchia delle mamme offline
le mamme felici
le mamme tristi
le mamme che ci fanno
le mamme che ci sono
le mamme giuste non esistono
le mamme sbagliate non esistono

(… mi dimentico sicuramene qualcuno, siamo troppe!)

Io comunque, almeno una volta nella vita, sono stata tutte queste mamme (tranne quelle astemie…), a giorni alterni, a giorni continui, a cicli, certe volte non sono d’accordo nemmeno con me stessa, ma non è che me la prendo più di tanto. Certe volte mi metto nei panni di un’altra me stessa. A ben vedere mi sembra una buona cosa essere in continua evoluzione e tenermi in discussione, e anche avere certe idee ben aggrappate ai capelli.

Ma io dico: ma la vita non è un mestiere già parecchio impegnativo di suo, pure tra mamme ci si deve fare la guerriglia?! E se ci aiutassimo in qualunque caso, anche se siamo così diverse? E se andassimo a prenderci una bella sbronza di birra tutte insieme anziché continuare a cacciarci le dita negli occhi? Secondo me ci si diverte di più…

mamma

11 thoughts on “Mamma o non mamma?
Si smammi chi può!

  1. Pensa che io al momento sono anche una mamma (quasi) astemia, ma solo perché sto allattando, eh… Comunque, che aggiungere a quello che ho già scritto l’altro giorno? Che sono d’accordo con te, e anche tanto contenta di aver conosciuto un sacco di fantastiche mamme-e-basta qui sul web (e spero prima o poi anche dal vivo!).

    1. un pochino di birra buona e vino li ho bevuti anche quando allattavo (qui le mie nonne sono della scuola che la birra fa latte, potrei aggiungerla alla lista questa)…secondo me dal vivo con il mucchio delle mamme blogger ci si diverte anche di più, il web fa un sacco di cose stupende e mi piace, però certe volte certe cose a distanza sono più difficili (per fortuna!) 🙂

  2. Hai dimenticato le fanatiche della sterilizzazione a oltranza…quelle che se potessero igienizzare anche l’aria lo farebbero almeno fino all’età del diploma dei figli… Le mamme “non toccare nulla che è sporco” e le mamme “Ma si dai che si fa gli anticorpi”. E se indovini a quale categoria appartengo la prossima birra te la offro io

  3. Sono basita, non mi aspettavo questa specie di guerra tra mamme. Comunque: cosa mai di più pratico di voi avremmo avuto noi da ‘disbrigare’ ai nostri tempi?
    Firmato: nonna (ancora mamma eh già)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *