Dimmi che passeggino hai e ti dirò chi sei

la-carica-dei-101-2012-immagine-dal-film-23_midGiunta, a me sembrava, come per miracolo, al settimo mese di gravidanza – per scaramanzia o follia o saggezza, non so, chissà – non avevo ancora comprato, né tantomeno accettato in prestito o in dono, nemmeno un calzino spaiato per la mia pisquana. E facevo incubi notturni sulla preparazione della fantomatica borsa per l’ospedale (ospedale? partorire? no, io no…). Fino al giorno in cui qualcuno mi mise davanti al dato di fatto: uè guarda che sei agli sgoccioli, metti che la ragazza salta fuori prima, a parte il fatto che non hai ancora preparato un tubo di niente, e poi come la riporti a casa senza un passeggino? Ah già… il passeggino…

20110202-1. TipologiaA quell’epoca un gruppo di amiche molto solerti aveva già dato alla luce, in media, un paio di figli a testa, messo in cantiere il terzo e in programmazione il corredo per il quarto. Quindi mi sentivo tranquilla, sapevo a chi rivolgermi per chiedere consigli sulla scelta del passeggino… Il passeggino, ingenua io. Il passeggino cara non esiste più, è out! Adesso c’è il T-R-I-O. Ah. E qui un mondo si è aperto davanti ai miei occhi (quello di Uescivà, appunto, e il seguente fu il primo post a esser scritto, poi è passato del tempo, sono successe cose, ma questa è un’altra storia…). Si perché il passeggino, o trio che dir si voglia, ho scoperto, è uno status-symbol vero e proprio, al pari di un’auto… avete presente la scena iniziale de La carica dei 101? Ecco, da quel giorno ho iniziato a guardarmi in giro e a vedere coppie di mamme e passeggini…

1374856940491_1Suv-trio-passeggino superaccessoriato (ma tutti gli accessori, ruote comprese, si pagano a parte) in fibra di carbonio, prezzo su richiesta per il telaio prodotto a Maranello

Trio-passeggino-fuoristrada, monta freni Brembo, per la mamma (o il papà) che non deve chiedere mai

147560112-e1359505865126Trio-passeggino eco-chic per la mamma molto green e molto cool

Carrozzine very shabby style per principini e principesse urbani

Trio-passeggino utilitaria con clima, radio e ruote di serie – PER FORTUNA…

Passeggino-Smart ultra leggero e ultra compatto, che non puoi proprio farne a meno, lo devi comprare anche se hai già il super trio-suv, no anzi se sei una che c’ha il trio-suv, non puoi non avere anche questo. Ecco.

Ovviamente questa vasta gamma di automezzi per pisquani contemporanei si trova in negozi dedicati, vere e proprie concessionarie del passeggino ospitate all’interno dei supermercati del neonato. Luoghi di perdizione, dove entri pensando che, nei suoi primi mesi di vita, il nuovo arrivato non abbia bisogno di altro che dell’amore dei suoi genitori e della tetta di sua madre, ma esci persuasa che non potrai più vivere senza un’infinità di super gadget progettati appositamente dalla NASA per la sopravvivenza del tuo bebè… Ma anche questa è un’altra storia…

3 thoughts on “Dimmi che passeggino hai e ti dirò chi sei

  1. Bello questo post!io sono esattamente impazzita x il passeggino pensa che ho un trio, un passeggio a ombrello, uno doppio, uno acquistato con i punti anche se non me ne servita neanche uno!ah dimenticavo quello recuperato x la nonna! Che dire…faccio girare l’ economia!

  2. La mia versione è “Dimmi che passeggino hai, e ti dirò se è quello che mi han fottuto!!!”
    Ed era proprio il passeggino del trio, quindi, andato quello, navetta e ovetto sono diventati immediatamente inutilizzabili…e il passeggino singolo costava di più del trio!
    Fortuna che per i terzi pisquani non ci si formalizza più e si usano felicemente i trio scartati da quelli che dicono: “tienilo, e NON riportarmelo indietro che non ne voglio più sapere!”
    ps: se qualcun altro della categoria avesse anche un seggioliono auto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *