L’estratto conto della felicità

Passano giorni che non ti lasciano nemmeno un minuto per prendere il fiato.
Così  o g g i  è arrivato che quasi non me ne sono accorta.
Sono 33
33 come i pirati, come i numeri del dottore, come gli anni di Gesù.
33 è un numero bellissimo, terribile e impegnativo, ma bellissimo
Dentro a questa vita che cambia e gira veloce, dentro a questo fatto del tempo che passa, succede che all’ingresso del mio terzo anno di vita pubblica, certe (piccole) cose che solo qualche anno fa erano ordinaria amministrazione, quasi abitudine, dovute e scontate, iniziano a diventare sorpresa e regalo.
Chiudere la porta e prendermi questa manciata di minuti per scrivere, senza dire niente a nessuno, senza rispondere a tutti quelli che ogni cinque secondi mi chiedono di fare questo e quell’altro.
Vestirsi carini, uscire una sera da soli, io e lui, mangiare bene e poi passeggiare senza meta, senza fretta.
Mettersi d’accordo con un’amica di vecchia data per una birra una sera.
Questi sono i miei regali di compleanno, le mie sorprese.
Accorgersi che succede. Accorgersi che posso imparare a guardare la mia vita vedendo che ogni (piccola) cosa è regalo e sorpresa, conquista e liberazione. Senza cadere nell’inganno del cinismo cosmico (anche se un pizzico di ironico cinismo fa sempre bene alla salute e allo spirito, eh!).
Eccolo qui, in estrema ratio, il regalo più bello che può farmi il tempo, il tempo che non passa ma che mi accompagna.

***

“…ognuno guarda fuori dal suo finestrino come quando si arriva in villeggiatura, che tutto va registrato, finisce sull’estratto conto della felicità.”
Andrea Bajani

***

foto-5

Le festività natalizie non sono imminenti, chiaro?! Però “Regala un libro per Natale” ci piace molto

The-Grinch-how-the-grinch-stole-christmas-31423260-1920-1080Sia ben chiaro: non ho nessuna intenzione di ritornare sui miei passi. Le festività natalizie non sono imminenti. Tutta questa storiella che è ora di prepararsi e portarsi avanti, sentire l’a-t-m-o-s-f-e-r-a e le e-m-o-z-i-o-n-i, è una delle più grandi minchiate della storia dello psico-consumismo. Peggio di tutti i Santi Valentini e gli Allouin de no’altri messi insieme, perché Natale è Natale. Punto. Nasce Gesù. Punto. Altro che a-t-m-o-s-f-e-r-a-n-a-t-a-l-i-z-i-a, maddai! Ordunque, io entrerò nel mood natalizio solo e soltanto dall’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, giorno in cui preparerò il Presepe insieme alla pisquana e al suo papà. Comprerò i regali(ni) rigorosamente all’ultimo momento. Non mi riempirò la casa di schifo-gadget-rosso-dorati-pseudo-natalizi-brillantinosi-che-si-riempiono-di-polvere e cose varie. Solo un sacco di lucine, quelle sì, mi fanno impazzire, ma, del resto, le metterei tutto l’anno. Ok ok, lo so, il Grinch in confronto è il miglior amico di Babbo Natale. Sono antiquata e scorbutica. Ci tengo a queste cose strane e desuete che si chiamano fede, storia e tradizione. Cosa volete mai, ognuno c’ha i suoi guai e i miei sono bellissimi.

Ma quando si tratta di libri, di libri regalati, allora mi intenerisco un pochino anche io, e mi concedo una divagazione sul tema. Si tratta di un’iniziativa proposta da Federica, alias MammaMoglieDonna, e Floriana, alias Madre Creativa, un’iniziativa che ha un nome molto bello: Regala un libro per Natale. L’iniziativa parte ora perché i libri si spediscono per posta, sì sì avete capito bene, per posta! Una cosa d’altri tempi, appunto, insomma, mi piace un sacco. Vuole dire che arriverà un pacco per la pisquana, tutto per lei. E quando mai le ricapiterà a lei, pisquana 2.0, di ricevere un regalo da un altro bimbo per mano di un postino? Ormai per posta arrivano solo le bollette o le multe…

Regala-libro-x-natale_banner

Quindi, tutti voi che amate leggere libri ai vostri pisquani e volete fargli una sorpresa d’altri tempi, facendo arrivare a casa un libro spedito da un altro bambino, partecipate!

Ecco come fare. Fino al 2 dicembre dovete mandare una mail a florianariga77@gmail.com o a mammamogliedonna@hotmail.it in cui indicate:
  • nome e cognome
  • indirizzo
  • nome del blog se ne avete uno
  • contatti facebook/twitter
  • età dei vostri bambini
La spedizione dovrà essere effettuata entro e non oltre il 10 dicembre per garantirne la ricezione entro Natale.
Se vi va: