Le festività natalizie non sono imminenti, chiaro?! Però “Regala un libro per Natale” ci piace molto

The-Grinch-how-the-grinch-stole-christmas-31423260-1920-1080Sia ben chiaro: non ho nessuna intenzione di ritornare sui miei passi. Le festività natalizie non sono imminenti. Tutta questa storiella che è ora di prepararsi e portarsi avanti, sentire l’a-t-m-o-s-f-e-r-a e le e-m-o-z-i-o-n-i, è una delle più grandi minchiate della storia dello psico-consumismo. Peggio di tutti i Santi Valentini e gli Allouin de no’altri messi insieme, perché Natale è Natale. Punto. Nasce Gesù. Punto. Altro che a-t-m-o-s-f-e-r-a-n-a-t-a-l-i-z-i-a, maddai! Ordunque, io entrerò nel mood natalizio solo e soltanto dall’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, giorno in cui preparerò il Presepe insieme alla pisquana e al suo papà. Comprerò i regali(ni) rigorosamente all’ultimo momento. Non mi riempirò la casa di schifo-gadget-rosso-dorati-pseudo-natalizi-brillantinosi-che-si-riempiono-di-polvere e cose varie. Solo un sacco di lucine, quelle sì, mi fanno impazzire, ma, del resto, le metterei tutto l’anno. Ok ok, lo so, il Grinch in confronto è il miglior amico di Babbo Natale. Sono antiquata e scorbutica. Ci tengo a queste cose strane e desuete che si chiamano fede, storia e tradizione. Cosa volete mai, ognuno c’ha i suoi guai e i miei sono bellissimi.

Ma quando si tratta di libri, di libri regalati, allora mi intenerisco un pochino anche io, e mi concedo una divagazione sul tema. Si tratta di un’iniziativa proposta da Federica, alias MammaMoglieDonna, e Floriana, alias Madre Creativa, un’iniziativa che ha un nome molto bello: Regala un libro per Natale. L’iniziativa parte ora perché i libri si spediscono per posta, sì sì avete capito bene, per posta! Una cosa d’altri tempi, appunto, insomma, mi piace un sacco. Vuole dire che arriverà un pacco per la pisquana, tutto per lei. E quando mai le ricapiterà a lei, pisquana 2.0, di ricevere un regalo da un altro bimbo per mano di un postino? Ormai per posta arrivano solo le bollette o le multe…

Regala-libro-x-natale_banner

Quindi, tutti voi che amate leggere libri ai vostri pisquani e volete fargli una sorpresa d’altri tempi, facendo arrivare a casa un libro spedito da un altro bambino, partecipate!

Ecco come fare. Fino al 2 dicembre dovete mandare una mail a florianariga77@gmail.com o a mammamogliedonna@hotmail.it in cui indicate:
  • nome e cognome
  • indirizzo
  • nome del blog se ne avete uno
  • contatti facebook/twitter
  • età dei vostri bambini
La spedizione dovrà essere effettuata entro e non oltre il 10 dicembre per garantirne la ricezione entro Natale.
Se vi va:

6 thoughts on “Le festività natalizie non sono imminenti, chiaro?! Però “Regala un libro per Natale” ci piace molto

  1. Non ho capito bene come funziona:io mando una mail con i miei riferimenti x farmi spedire a casa un libro che sceglieranno loro in base all età dei miei bambini?è una sorta di baratto dei libri?percui devo spedire dei libri anche io?

      1. Ciao mad, sono Catia del blog “A scuola con Matilde”.
        Siamo state abbinate!!!
        Ho letto con molto interesse questo post sul Natale e che dire? Sono d’accordo con te ( anche se da noi ormai è tradizione consolidata rallegrare la casa con decorazioni polverosissime fin dalla prima domenica d’Avvento che a Milano è addirittura a metà novembre).
        A Natale nasce Gesù. Punto. I nostri, pochissimi, regali avranno come protagonista proprio Lui.
        Ma veniamo a noi!
        Se ti è capitato di fare un giro sul nostro blog avrai visto che Matilde ha appena compiuto 11 anni e che è una divoratrice di libri ( in questo periodo si è buttata a capofitto e con molto entusiasmo nella lettura della saga di Harry Potter). Matilde ha un DSA di tipo disortografico che le rende tutto più difficile (scolasticamente parlando) dal punto di vista della scrittura ma l’amore per i libri e la lettura l’aiuta molto a compensare dal punto di vista dell’esposizione orale.
        Adora il genere fantasy ( è una giocatrice molto in gamba del gioco di ruolo Dangeons & Dragons) ma anche il genere “racconti di vita scolastica ” tipo Diario di una schiappa.
        Ora aspetto notizie della tua pisquana così che Matilde possa preparare un pacchettino tutto per lei da scartare la mattina di Natale!
        A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *