Le più migliori pisquanate, ovvero quando la mamma ha la febbre…

E così, anche quest’anno, l’autunno è arrivato con tutta la sua uggia. Tutte le mamme sono terrorizzate, a buon diritto, per i loro pisquani, dall’arrivo delle prime febbri, influenze e malanni di stagione. Ecco, a casa nostra è successa una cosa ben peggiore: a buscarsi l’influenza ’sto giro è stata la sottoscritta, con tanto di febbre, che era tipo dalle medie che non mi veniva. Smetto subito di scrivere perché mi si stanno già incrociando gli occhi…

Per tirarmi su di morale ho raccolto le più migliori pisquanate dell’ultimo periodo, voi quale preferite? Mi aiutate a scegliere plissss? E se volete regalarmi qualcuna delle vostre più migliori pisquanate sarebbe fantastico!

 

Le più migliori:

A- Mi stavo provando un paio di sandali davanti allo specchio, quando la sua piccola voce simpatica mi è arrivata da dietro la schiena: Mamma! Hai finito di giocare con quelle scappe?!

B- E tu Sofia cosa vuoi fare da grande? Ah Ah (grasse risate), ma mamma cogia dici?! Io ciono una cemmena, le cemmene non lavorano. Solo i macchi lavorano…

C- Entro in camera sua: ma Sofia, cos’è questo disastro?! Mamma! Non ti arrabbiare, c’è una festa qui!

D- Mamma come mai hai i capelli sulle gambe?

E- Sulla spiaggia, indicando con il dito un signore molto panzuto e baffuto a distanza molto ravvicinata: mamma guadda che pancia gigante quel cignore: ha un bambino lì dentro?

F- Mamma perché io non ci sono al vostro matrimonio?

G- Mamma perché il papà ha la coda lì davanti?

H- Salgono in macchina loro due da soli: papà dov’è la mamma?! Senza la mamma siamo persi!

I- Guardando le immagini del Parlamento al tiggì: mamma, dove sono tutte le cemmene?

L- Sofia svegliati che è tardi, dobbiamo andare all’asilo. Mamma vai tu, io sto qui.

M- Papà ci baciamo come Iaiel e il Cimpete?

 LEGENDA: Scappe= sandali nuovi con super zeppa; Cemmene= femmine; Macchi= maschi; Iaiel= la Sirenetta Ariel; Cimpete= Principe Eric

 

10 thoughts on “Le più migliori pisquanate, ovvero quando la mamma ha la febbre…

  1. La mia preferita è la D! perchè anche a me è stato chiesto, con tanto di “mamma tu pungi” (che vergogna!!).
    Una delle mie preferite pisquanate di matteo è:” Papà quando andremo via da questo pianeta?”.
    Ma anche: “Mamma – leggendo un libbriccino sull’allocco – devi dile al signole del libro che l’allocco mangia di giorno e domme di notte. Devi schivegli!” (certo, Matteo…)

  2. Bella la L!!
    Ve ne regalo una non male di Adam: dopo una sonora sgridata con annessa schioccante sculacciata si chiude in camera sua piangendo disperato. Prende il suo telefono e sempre piangendo: “pronto polizia, tutto bene? Sì, grazie. Per favore mi venite a recuperare? Grazie”. Perchè comunque le buone maniere sono importanti….

  3. D-H-I… sono fantastiche e anche molto realistiche… ti fanno capire che i bimbi vanno veramente al nocciolo…
    Recentemente Marco alla mia domanda: “ma perchè quando esco io la sera ti disperi, e quando invece esce il papà non dici nulla e sei tranquillo” E lui: “Mamma perchè io ti adoro!!!”- Cavoli neanche mio marito mi ha mai fatto una dichiarazione d’amore così!!!!!

  4. la C promette bene!!!
    Mi permetto di aggiungere: Sofia al telefono con Marco “Macco palla bene che non ci capicce niente!”

  5. Chiamava la polizia per farsi proteggere….perchè lui vorrebbe tanto smettere di fare il monello, ma non sa come si fa, e allora è tanto triste che noi ci arrabbiamo (tutte cose che davvero dice regolarmente…..)

  6. Ormai i miei pisquani sono muniti di “punte” e code”….(citando!), ma ricordo ancora Andrea un ultimo dell’anno: “Mamma, guadda! I fichi d’atrifuoco!” e altre domande imbarazzanti di Valeria che vi risparmio. Che bei ricordi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *